Autocertificazione di Residenza Storico

L’autocertificazione di residenza storico è il documento che attesta tutte le variazioni di indirizzo di abitazione territoriale comunale del dichiarante.

Secondo l’ art. 46 del D.P.R. 445/2000 l’autocertificazione di residenza, così come tutti i modelli di autocertificazione, può essere redatta in carte semplice, è un documento esente da bollo e non occorre che la firma del dichiarante sia autenticata.

L’autocertificazione di residenza va semplicemente compilata con le generalità e firma dal dichiarante e poi, può essere consegnata a mano dall’interessato, da un terzo, inviata per posta o tramite fax.

Nel caso in cui il fac simile di autocertificazione di residenza storico sia inviata tramite posta o fax, è necessario allegare la copia di un documento di identità valido.

Il modello di autocertificazione storico presente in questa pagina è messo a disposizione in formato Doc, il documento può quindi essere scaricato e modificato con Word o con un altro programma che supporta questo formato in modo molto semplice.

Compilare il documento risulta essere un’operazione veloce. Nel modello possiamo distinguere due diverse sezioni. Nella prima parte bisogna inserire i dati del dichiarante, come nome e cognome e data e luogo di nascita, mentre nella seconda parte è necessario inserire l’elenco delle residenze con le relative date.

Ricordiamo che il dichiarante si prende la responsabilità civile e penale di quanto dichiarato con l’autocertificazione. Se i dati risultano essere falsi, il dichiarante, oltre che perdere i benefici ottenuti con l’autocertificazione, rischia sanzioni.

Bisogna quindi sempre verificare le informazioni presenti nell’autocertificazione.

Download Attachments